News

Estratto dall’intervista di Mario Bosonetto a Giovanni Quaglia, pubblicata a pagina 43 dell’edizione di Cuneo de La Stampa del 22/05/2019.

Sono tramontati i grandi partiti tradizionali, come la Dc, il Partito Comunista, quello Socialista. C’è chi dice che invece il partito rimasto ben vivo è «quello di Quaglia». C’è del vero?
«Io ho tre regole che ripeto sovente, quasi un mio mantra. Bisogna avere visione strategica; bisogna avere la capacità di condividere, perché talvolta non basta fare buone scelte, se sono anche condivise hanno una forza dirompente; e bisogna saper fare squadra. Quando al tramonto della Democrazia cristiana abbiamo dato vita all’associazione ’’Insieme’’ avevo questo obiettivo. Altre persone, che stimo e che ritengo di valore ne fanno parte, proprio perché capita di lavorare insieme a favore della comunità. Ci riconosciamo negli stessi valori e abbiamo comuni obiettivi. Ma non si tratta di un partito».  

Leggi l’intervista in PDF

In vigore dall’11 aprile scorso, riguardano le misure straordinarie di gestione previste dall’art. 32 del d.l. 90/2014

Prevenzione e contrasto del fenomeno della corruzione nel settore dei contratti pubblici, questo l’oggetto delle nuove Linee Guida emanata dall’Anac per disciplinare il procedimento preordinato alla proposta del Presidente dell’Autorità al Prefetto per l’applicazione delle misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio, ai sensi dell’art. 32 del d.l. 90/2014, relative alla gestione degli utili, all’attività sanitaria, ai compensi dei commissari straordinari, all’ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia e al circuito collaborativo tra ANAC – Prefetture – UTG ed Enti Locali.

Leggi l’articolo su Il Giornale dei Comuni

Approvate dalla Corte dei conti le linee guida per le relazioni dei collegi dei revisori dei Conti sui rendiconti delle Regioni e delle province autonome per l’anno 2018. All’interno le verifiche sul rispetto degli obiettivi dell’equilibrio di bilancio, dei vincoli di finanza pubblica e della sostenibilità dell’indebitamento da parte degli enti. Ci sono, oltre a ciò, i necessari riferimenti all’analisi e alla composizione del disavanzo, tenendo conto delle diverse tipologie e modalità di copertura previste dalla legge, la ricognizione del grado di puntualità dei pagamenti e delle modalità di gestione di talune entrate proprie degli enti, l’analisi della situazione di cassa e la corretta determinazione del risultato di amministrazione, nella parte vincolata e accantonata.

Leggi l’articolo su Il Giornale dei Comuni

Alla kermesse cuneese, dedicata quest’anno al tema ‘La politica e la partecipazione’, prenderanno parte l’onorevole Marco Minniti, ex ministro dell’Interno del governo Gentiloni, e l’economista Irene Tinagli. Personalità di alto profilo che, come da tradizione, animeranno i tavoli di lavoro nell’antica chiesa di Santa Caterina in Villavecchia.

Marco Minniti
Irene Tinagli

Informazioni complete ed aggiornate sul sito dei Dialoghi Eula