Galassia Granda

L’appuntamento è per sabato 11 giugno ore 09:30 al Lago “La Sirenetta” a Savigliano, per un tema di forte attualità ed interesse: “Acqua fonte di vita: preservarla, gestirla, viverla”.

I Pianeti Agricoltura ed Economia della Galassia Granda di Insieme, in collaborazione con AISPA, in queste settimane sono impegnati nell’organizzazione di questo convegno dove interverranno esperti e personaggi di spicco: introdurrà Silvio Barbero, Vice Presidente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Presidente del Collegio dei Garanti Slow Food Internazionale, al quale faranno seguito illustri professori del Politecnico ed Università degli Studi di Torino, quali Stefano Ferraris, professore ordinario di idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali,  Alessandro Pezzoli, professore aggregato di oceanografia e fisica dell’atmosfera, Stefano Ferrari, professore aggregato di idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali. Infine Anna Marino, laureata in biologia ambientale e dottoranda dell’Università di Torino, rappresentante di Alpstream (Centro per lo Studio dei fiumi alpini).

Coordinerà il dibattito la giornalista Irene Soave del Corriere della Sera, originaria saviglianese.

«Il tema è talmente grande che ci siamo sentiti molto “piccoli” nell’affrontarlo» commenta Alberto Fissore, coordinatore del Pianeta Agricoltura e Montagna «Ma grazie al supporto degli esperti che interverranno al convegno, con i quali ci siamo confrontati in questi mesi, abbiamo potuto comprendere le tante sfumature dell’argomento e giungere a delle proposte concrete, redigendo una sorta di “decalogo” da sottoporre all’attenzione delle istituzioni ed enti competenti sull’utilizzo dell’acqua, per poterla appunto preservare, gestire e vivere. Di questo approfondiremo durante quella mattina».

Aggiunge Marco Cerati, coordinatore del gruppo Economia: «Abbiamo avuto modo di parlare con rappresentanti di aziende ed istituzioni locali, come l’ACDA e l’ATL, per affrontare l’argomento anche sul piano di ricaduta turistica e di gestione della risorsa.  Il convegno sarà il momento “clou” dove poter tirare le conclusioni e presentare le “suggestioni” di Insieme».

Cambio della guardia nel Pianeta Giovani della Galassia Granda dell’Associazione Insieme. Per motivi “anagrafici” a Luca Vender, imprenditore di Fossano, subentra Federico Calzia, classe 2000 e studente di Cuneo, che già ha ricoperto incarichi di rilievo, ma andiamo a conoscerlo meglio.

«Federico, sei un vero “millenial”, 21 anni compiuti da qualche mese: di cosa ti occupi?»

«Dopo aver frequentato il liceo scientifico Pellico-Peano a Cuneo, ora studio Giurisprudenza all’Università Bocconi a Milano, sono al terzo anno».

«Nonostante la tua giovanissima età, non sei nuovo a ricoprire ruoli direttivi, vero?»

«Vero, sono stato Presidente della Consulta Studentesca provinciale, dove per due anni abbiamo coordinato più di 40 ragazze e ragazzi e poi sono stato anche Presidente regionale delle Consulte, incarico molto importante per imparare a relazionarsi con le istituzioni. Questo fino a quando ho frequentato il liceo, poi testa rivolta allo studio!».

«Essere alla guida del Pianeta Giovani di Insieme è una “bella” responsabilità, considerando quanto questa associazione punti su di voi per il ricambio generazionale nella classe dirigente provinciale. Tu ne facevi già parte prima, come ti muoverai?»

«Adesso, come prima cosa, dobbiamo ampliare il nostro gruppo, che è composto da uno zoccolo duro di ragazzi e ragazze della mia età all’incirca, i “più grandi” sono da poco migrati in altri Pianeti tematici della Galassia. Poi cercheremo di avviare ulteriori percorsi di crescita, convegni su argomenti sensibili per i giovani e di attualità, per prepararci attivamente ad affrontare le opportunità e situazioni professionali ed amministrative locali».

«Per questo allora un grosso in bocca al lupo per la tua nuova avventura. Vuoi aggiungere qualcosa a conclusione?»

«Sì, vorrei ringraziare Luca Vender, il coordinatore uscente, per il percorso fatto in questi due anni, che ha raggiunto il suo culmine nel convegno che si è svolto a fine novembre scorso a Cuneo, e tutti i colleghi per i bei momenti di confronto e di svago condivisi. Ne approfitto infine per dire che, se qualcuno fosse interessato ad entrare a far parte del nostro Pianeta, può scrivere una mail a segreteria@associazioneinsieme.info oppure chiamando il 335/8150757».

 

Tanti i temi, le opinioni, le prospettive a confronto sui tavoli di lavoro di sabato mattina presso il Centro Incontri della Provincia di Cuneo, dove si è svolto il convegno annuale dell’Associazione Insieme dal titolo “Un Pianeta per i Giovani”. Sono stati, appunto, i giovani dell’associazione che hanno riunito ospiti di alto profilo per discutere sull’attrattività della Granda, per i ragazzi e per i “più adulti”, analizzandola sotto diversi ambiti, ognuno che riporta punti di forza e di debolezza del territorio, da cui sono emersi spunti e proposte concrete per il loro potenziamento, parlando di eccellenze, nonché di miglioramento e superamento, se si tratta di carenze. Sono intervenuti, sotto la formidabile guida di Filomena Greco de “Il Sole 24 Ore”: Chiara Ambrogio, ricercatrice per le biotecnologie molecolari e docente all’Università degli Studi di Torino;  Aaron Gomez Figueira dell’Università del Gusto di Pollenzo; Nicola Moschetti, studente di ingegneria del Politecnico di Torino; Paolo Fino, docente universitario e coordinatore della sede distaccata a Mondovì del Politecnico; Marco Brandani, amministratore delegato di Maina S.p.A; Laura Fruttero, responsabile di Palazzo Righini, small luxury hotel a Fossano, e fondatrice della catena di paninerie gourmet La Farcia; Carla Coccolo di Slow Food;  Ivan Chiarlo, direttore artistico di “Anima Festival” di Cervere, con Natascia Chiarlo; infine ha concluso Giovanni Quaglia, Presidente C.R.T. Ha introdotto i lavori Luca Vender, coordinatore del Pianeta Giovani di Insieme, che commenta: «Una platea molto qualificata ed attenta. I relatori, che hanno dimostrato il loro grande livello, hanno fatto una lettura attenta ed approfondita della situazione generale, scendendo poi ad un confronto con la nostra realtà provinciale. Ne è venuta fuori una Granda tutt’altro che “bugia nen”, bensì con molte risorse umane ed intellettive capaci di essere di riferimento per l’intera regione, ed in particolare per il torinese oggi abbastanza in difficoltà» continua «Si è delineata una provincia nella quale si vive bene, ci sono prospettive molto buone per i giovani, che deve però stare attenta a non “sedersi sugli allori”, ma essere proattiva per migliorare sempre di più le proprie performance».

Le parole di Marcello Cavallo, Presidente di Insieme: «Gli esempi di coloro che sono intervenuti sono stati illuminanti: il non vedere opportunità in provincia di Cuneo può, a volte, anche essere un alibi. Un messaggio chiaro e trasversale è stato: alla politica, perché sia più attenta e proattiva; alle istituzioni, perché mettano a disposizione risorse non solo economiche ma anche essere “cacciatori” di professionalità capaci di proiettare la nostra realtà verso un futuro contrassegnato da un’innovazione significativa; al mondo economico, perché sia attento alle evoluzioni che il nostro tempo impone ed alle istanze che provengono dal mondo dei giovani».

Il Pianeta Giovani della Galassia Granda di Insieme scopre le carte sul convegno che si terrà sabato mattina 27 novembre presso il Centro Incontri della Provincia a Cuneo, generalmente conosciuto come il momento “clou” dell’anno per l’Associazione. “Un Pianeta per i Giovani – Percorsi tra opportunità ed innovazione in Granda”: questo il tema su cui verterà il dibattito dove interverranno i ragazzi di Insieme con gli ospiti che hanno invitato per discutere sull’attrattività del territorio della Provincia per i giovani, ragionando sui suoi punti di forza e di debolezza, passando dal campo universitario ai poli di ricerca, dal mondo imprenditoriale e turistico a quello degli eventi e dell’intrattenimento. Sotto la guida di Filomena Greco, giornalista de “Il Sole 24 Ore”, Luca Vender ed i suoi ragazzi si confronteranno con Chiara Ambrogio, scienziata cuneese specializzatasi negli Stati Uniti e rientrata in Italia con ingenti finanziamenti per le sue ricerche, e Aaron Gomez Figueira, ex studente messicano dell’Università del Gusto di Pollenzo che vive e lavora nelle Langhe grazie alla propria specializzazione. A questo dibattito si uniranno Nicola Moschetti, studente del Politecnico di Torino, e Paolo Fino, professore e coordinatore della sede distaccata a Mondovì del Politecnico. Interverranno anche Marco Brandani, amministratore delegato di Maina S.p.A., azienda produttrice di panettoni con una forte vocazione all’esportazione, e Laura Fruttero nella doppia veste di responsabile di Palazzo Righini, small luxury hotel a Fossano, e fondatrice della catena di paninerie gourmet La Farcia. Infine parteciperanno Carla Coccolo di Slow Food per un’analisi della manifestazione “Cheese” che si tiene biennalmente a Bra ed Ivan Chiarlo, direttore artistico di “Anima Festival” di Cervere. Concluderà i lavori il Presidente della Provincia, Federico Borgna.

Tavoli di lavoro variegati e di alto profilo, che sicuramente daranno modo di creare momenti di confronto costruttivi per poter stimolare consapevolezza e fornire proposte di crescita al nostro territorio.

GUARDA IL VIDEO PROMOZIONALE DEL CONVEGNO!!